mastehead

 

Impariamo dai nostri errori, vediamo come ottenere migliori prestazioni in gara, con una corretta gestione delle forze e dei tempi. Il ciclismo è uno sport di fatica, ma anche di testa.

Tutti i nostri abbonati possono accedere gratuitamente a questo servizio.

Ciao Luca,

Ho fatto una cronometro, la solita che faccio ogni anno. Ho avuto problemi con la bicicletta da cronometro, che ho affittato, poi una settimana di lavoro impegnativa mi ha impedito di arrivare alla gara in buona forma.

Alla fine ho peggiorato il mio tempo, rispetto allo scorso anno.

E’ vero che c’era vento contrario, ma non so se avrei migliorato il mio tempo.

In gara non ho avuto un passo costante, sono andato veloce nella prima parte, mentre nella seconda ho avuto più variazioni di ritmo.

Forse mi aiuterebbe un misuratore di potenza?

Che ne pensi?

Grazie

Ciao

Prima cosa, è ovvio che il lavoro cambia le prestazioni, quindi nessun rimpianto, forse era meglio che neanche partecipassi, vista la settimana che hai avuto, ma tutto sommato va bene anche così, l’importante è partire sapendo che non si potrà fare quello che si era fatto fino alla settimana precedente.

La bici, anche da cronometro, sarebbe meglio averla di proprietà e non affittarla, anche un vecchio modello, con cui allenarsi con costanza durante tutto l’anno (una uscita a settimana) e da sistemare per bene secondo la propria posizione in sella. Già solo questo ti farebbe migliorare di gran lunga la prestazione.

I campioni vanno sempre costanti, senza bisogno di misuratori di potenza, basta il cardiofrequenzimetro e la frequenza di pedalata, più costante è meglio è, non si dovrebbero mai fare brusche variazioni di ritmo cardiaco e questo dovrebbe rimanere sempre sotto il valore di soglia.

In pratica, sei andato troppo veloce la prima parte e poi nella seconda hai cercato di mantenere tale ritmo, ma senza riuscirci e facendo un Up and Down con frequenza di pedalata e ritmo cardiaco che non ti ha certo giovato.

Era meglio partire un pò più piano e fare la gara in modo costante, oppure resoti conto che avevi dato troppo, abbassare il ritmo, ma poi tenerlo costante fino alla fine.

Comunque ottima prestazione.

Alla prossima gara!

 

 

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click