mastehead

 

Specialized Diverge 2021 opinioni pareri difetti problemi scopri tutte le nostre opinioni e pareri sulla Specialized Diverge 2021 senza filtri solo la verità ecco tutto quello che devi sapere prima di acquistare una bici da corsa gravel Specialized Diverge 2021

 

 

 

 Leggi anche:

novità bici 2021 elenco completo

 

 

La nuova Specialized Diverge 2021 introduce molte novità rispetto al precedente modello, oltre alla “naturale” evoluzione della stratificazione della fibra di carbonio utilizzata, che dovrebbe aver fatto risparmiare i soliti 50/100 grammi.

In questa versione, però, le vere novità risiedono nelle nuove geometrie del telaio, che avvicinano questa Specialized Diverge 2021 alle moderne mtb, pur con una propria specificità.

Utili?

Tutte le bici Gravel sono dei compromessi, o si avvantaggiano le doti da off road o quelle da strada.

Specialized con la Diverge 2021 ha preferito andare incontro a chi utilizza la bici specialmente in off road, sia con le nuove geometrie sia con le nuove ruote ed i nuovi copertoni.

Tutto positivo? Senza dubbio si, se si utilizza la bici in off road, le modifiche effettuate sono senza dubbio positive, però non c’è solo la strada bianca da fare.

Se la bici risulta competitiva in off road è chiaro che si è perso qualche cosa sulla strada asfaltata.

Le grosse gomme è vero che facilitano la conduzione in off road ed in discesa, ma in salita sono ovviamente penalizzanti.

I prezzi non sono certamente popolari, la qualità complessiva è buona ma senza eccellere, gli assemblaggi buoni, ma con il solito mix di componenti, se pure efficaci.

Se non si chiamasse Specialized sarebbe una bici tutto sommato anonima, ma visto il nome ci si esalta per il mezzo millimetro in più o in meno del telaio ...

Potere del marketing ...

Comunque la Specialized Diverge 2021 è un buon modello, non economico, ma nel top gamma competitivo, mentre la versione entry level è realmente entry level ... cioè con prestazioni minime e complessivamente non superiore alle concorrenti dirette e inferiore a molte altre proposte similari dai nomi meno altisonanti.

I costi di gestione e manutenzione non dovrebbero essere elevati, eccetto, ovviamente, che per i materiali di normale usura.

La competitività complessiva della bici, soprattutto nella versione top gamma, è ottima, poi scende nelle altre versioni.

Nella versione entry level c'è realmente da chiedersi se non convenga acquistare una mtb di pari prezzo, specialmente se si vuole usare la bici solo in off road (problema comunque comune a tutte le entry level).

Una bella bici, ma non è la migliore in assoluto del suo settore, non è proposta a buon mercato e sicuramente è in parte sopravvalutata per il suo nome, ma rimane una valida alternativa ad altri concorrenti, ottima per gli estimatori del marchio.

Per essere realmente competitiva occorrerebbe trovarne in vendita una con un bello sconto sul prezzo di listino, almeno il 20%.

La bici nel complesso è più che buona.

 

 

 

 

 


 

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click