mastehead

 EUREKA AIR AI02

Mantenere elevate velocità in pianura non è una cosa semplice e richiede una elevata preparazione specifica, oltre, in verità, a doti innate, che possono essere riferite ad una elevata potenza espressa dai muscoli delle gambe in rapporto al proprio peso ed elevata capacità di sopportare elevati sforzi anaerobici.

Tali caratteristiche possono comunque essere allenate e migliorate con allenamenti mirati, sia in bici che in palestra. Se l’allenamento in palestra dei muscoli delle gambe è un’attività da svolgersi preferibilmente durante il periodo di preparazione invernale, l’allenamento specifico su strada si dovrebbe svolgere durante tutta la stagione.

Vediamo come impostare un allenamento specifico per migliorare le nostre doti di velocista. In tal caso svolgeremo degli allenamenti due volte a settimana. Allenamenti che, come ovvio, andranno integrati con la preparazione ciclistica generale. Chi ha poco tempo, invece, potrà comunque trarre giovamento in un periodo di allenamento specifico alla velocità. Gli allenamenti saranno svolti in un percorso pianeggiante, e saranno presi in considerazione la frequenza cardiaca di allenamento espressa in % della Frequenza Cardiaca Massima (% FC Max) e la frequenza di pedalata (RPM); la scelta di pignone e corona sarà quindi la diretta conseguenza di mantenere la determinata frequenza di pedalata e raggiungere l’ottimale frequenza cardiaca. Altro aspetto importante è la postura in bici. La maggiore velocità si ottiene sempre e solo con le mani sull’impugnatura bassa, con il busto il più possibile parallelo al terreno, cercando di  trovare sempre la migliore penetrazione aerodinamica possibile. Tale postura implica comunque in maggiore sforzo fisico, soprattutto se non vi si è abituati, per questo risulta di fondamentale importanza allenare i muscoli del busto, spalle e braccia a mantenere a lungo tale posizione. Inoltre, c’è da rilevare che il differente angolo di lavoro coscia/busto porta anche ad un maggior lavoro dei muscoli delle gambe. Tutto ciò porta ad un maggiore affaticamento complessivo, per questo l’allenamento specifico su strada diventa fondamentale. Vedremo come impostare un adeguato programma di allenamento minimo, su 3 mesi.

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click